-1
archive,tag,tag-officina-dei-saperi,tag-211,cookies-not-set,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-5.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive

Aprire le porte | Introduzione al libro

di Piero BEVILACQUA – Pubblichiamo in pdf l'introduzione al libro Aprire le porte. Per una scuola democratica e cooperativa, a cura di Piero Bevilacqua (Castelvecchi, 2018). Il libro raccoglie i contributi del convegno che Officina dei Saperi, Associazione nazionale per la scuola della Repubblica, Appello per la

Aprire le porte. Per una scuola democratica e cooperativa

Segnaliamo l'uscita di Aprire le porte. Per una scuola democratica e cooperativa, a cura di Piero Bevilacqua (Castelvecchi, 2018). Il libro raccoglie i contributi del convegno che Officina dei Saperi, Associazione nazionale per la scuola della Repubblica, Appello per la scuola pubblica e Comune-info hanno organizzato nel

Aprire le porte. Scuola e università pubbliche

Iniziativa pubblica su scuola e università promossa da: Officina dei Saperi, Associazione nazionale per la scuola della Repubblica, Appello per la scuola pubblica, Comune-info.net. Clicca qui per leggere la locandina. Clicca qui per leggere la Carta di Roma per la Scuola pubblica. Roma, venerdì 16 marzo, anfiteatro

Tre domande (retoriche?) sul sapere

di Giuseppe SAPONARO – 1) Cosa nell'Officina dei saperi s'intende per «sapere»? 2) Per impegnarsi nel progetto pratico dell'Officina, basta il sapere (sapientia) o è necessario anche crederci (fides)? 3) Fino a che punto, oggi, il nostro presunto sapere è in verità solo ipotetico o problematico (opinio)? Ogni sapere già etimologicamente

La mappa degli studiosi

La mappa di studiosi italiani di varie discipline, che qui viene cartografata [e costantemente aggiornata, NdC], nasce un po’ per gioco, un po’ per curiosità ricognitiva dell’arcipelago dei saperi dispersi del nostro paese. Si tratta di una geografia tracciata alla buona, fondata su conoscenze personali, su

Il gioco della Natura nell’Officina dei saperi

di Laura MARCHETTI – Antiliberista. La discussione sulla parcellizzazione dei saperi suggerisce di recuperare la complessità della rete non solo come spazio delle comunità sociali ma anche delle comunità naturali da «il manifesto» del 10 febbraio 2016 C’è innanzitutto il gioco nella proposta di Piero Bevilacqua sulla costituzione di una

Una comunità di pensiero e di ricerca

di Ignazio MASULLI – Neoliberismo. Alla logica neoliberista, all’alienazione del rapporto dell’uomo con la natura, dovrebbe rispondere un nuovo lavoro di cooperazione tra i saperi oggi divisi da «il manifesto» del 29 gennaio 2016 L’articolo di Piero Bevilacqua sulla parcellizzazione dei saperi («il manifesto», 28 gennaio) offre un’analisi e una

Bricolage culturale senza egemonia

di Tonino PERNA – Intellettuali antiliberisti. Quando l’impegno era una religione laica e essere di sinistra una cosa naturale. Per ricomporre una comunità di pensiero contro la mercificazione c’è bisogno di un’Altraeconomia da «il manifesto» del 4 febbraio 2016 La proposta di Piero Bevilacqua («il manifesto», 28 gennaio) pone non