“APPORTARE UNA VISIONE PIÙ AMPIA” da IL MANIFESTO
Saperi. In assenza di un grande collettore politico prevalgono le specializzazioni, manca il dialogo tra i saperi e la frammentazione blocca le potenzialità del pensiero critico. Una parziale cartografia degli studiosi italiani di varie discipline
Cultura, Saperi, Università, Dialogo
5809
post-template-default,single,single-post,postid-5809,single-format-standard,stockholm-core-2.2.0,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-7.9,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_menu_,wpb-js-composer js-comp-ver-6.6.0,vc_responsive

“APPORTARE UNA VISIONE PIÙ AMPIA” da IL MANIFESTO

«Governo riveda le nomine della task force di economisti per la valutazione del Pnrr»

Lavoro. Lettera aperta al primo ministro Mario Draghi

**  26.06.2021

Ill.mo Presidente,

la nomina di una task force presso il Dipartimento per la Programmazione e il Coordinamento della Politica Economica per la valutazione dell’impatto degli investimenti previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) una iniziativa di fondamentale importanza per garantire l’impiego efficiente delle risorse europee del Recovery Plan. Una attenta valutazione degli effetti delle iniziative consente di superare più agevolmente la grave crisi innescata dalla pandemia del Covid-19 e recuperare in tempi più brevi i ritardi di produttività e crescita accumulati negli ultimi anni.

Secondo le notizie riportate da alcuni organi di stampa, il gruppo di economisti chiamato a coadiuvare il Governo in questa attività di valutazione composto interamente da uomini operanti in Università ed enti di ricerca del Nord del Paese.

Questo squilibrio nella composizione del gruppo di esperti tanto più sorprendente in considerazione della centralità che assumono nel Pnrr assi rilevanti di intervento quali l’empowerment femminile, il contrasto alle discriminazioni di genere e lo sviluppo del Mezzogiorno: priorità alle quali sono state dedicate ingenti risorse sia specificamente nella Missione 5, sia trasversalmente in tutte le altre Missioni individuate nel Piano.

È essenziale che in una valutazione così importante, riguardante una molteplicità di azioni che hanno l’ambizione di intervenire su alcune debolezze strutturali del Paese riguardanti i divari di sviluppo e di inclusione economica e sociale, siano rappresentati punti di vista e sensibilità diversi, oltre che assicurare le necessarie competenze scientifiche per valutare l’impatto di tali azioni.

Alla luce di quanto sopra, la Società Italiana di Economia e le Associazioni Scientifiche che partecipano alla Consulta delle Associazioni di Area Economica (CASA-Econ) di sotto elencate auspicano che il gruppo di esperti individuato possa essere integrato con economiste ed economisti che apportino una visione più  ampia, maggiormente rappresentativa delle aree e dei temi centrali del Pnrr.

**Il Presidente della SIE,
Prof. Alberto Zazzaro

AIEE – Associazione Italiana Economisti dell’Energia
AIEEA – Associazione Italiana di Economia Agraria e Applicata
AISRE – Associazione Italiana di Scienze Regionali
AISSEC – Associazione Italiana per lo Studio dei Sistemi Economici Comparati
AMASES – Associazione per la Matematica Applicata alle Scienze Economiche e Sociali
EACES – European Association for Comparative Economic Studies
EPS – Economists for Peace and Security
IAERE – Italian Association of Environmental and Resources Economists
IT&FA – International Trade and Finance Association
SIdE – Società  Italiana di Econometria